img

Coronavirus e Fake News – Tutti i Falsi… d’autore

/
/
/

Fake news e Coronavirus. Se ne parla spesso in questi giorni, in cui ognuno si sente più che mai legittimato ad esprimere, su piattaforma, il proprio pensiero e c’è chi, furbescamente, ne approfitta per propagare notizie partorite dal nulla, finendo per congestionare la rete di strafalcioni che, tuttavia, condizionano – volontariamente o meno – i comportamenti di chi, travolto dalla valanga di informazioni, stenta a distinguere le attendibili dalle bufale.

Del resto, nel mare magnum delle voci, districarsi diventa complicato anche per i più esperti.

Ecco, dunque, che il Ministero della Salute, nell’intenzione di drenare ansia e/o abitudini inadeguate, ha preso la decisione di dedicare, ogni settimana, sul proprio sito istituzionale, una pagina che raccolga le principali assurdità del momento.

Un appello al buon senso ed un indirizzo, allo stesso tempo, riguardo alla condotta da assumere.

Candeggina

“Ci si può proteggere dal Coronavirus, facendo gargarismi con la candeggina, assumendo acido acetico o steroidi e utilizzando oli essenziali e acqua salata
FALSO!
Nessuna delle suddette pratiche protegge dal Covid-19 e alcune di queste sono pericolose per la salute.

Bambini

I bambini non rischiano di essere contagiati dal nuovo Coronavirus”
FALSO!
I bambini non sono immuni all’infezione. Possono essere infettati e sviluppare la malattia, benché i casi registrati, in questo senso, siano relativamente pochi.

Indumenti

Al rientro in casa bisogna sempre lavare gli indumenti indossati e anche i capelli
FALSO!
Rispettare la distanza di almeno un metro tra le persone garantisce che i vestiti non restino contaminati. Tuttavia, nel rispetto delle buone norme igieniche, al rientro a casa è opportuno riporre correttamente giacca o soprabito e lavarsi le mani.

Barba

Tagliarsi la barba evita il contagio
FALSO!
L’idea, errata, prende le mosse dall’interpretazione scorretta di una infografica del CDC, dedicata alla sicurezza sul lavoro, per l’adeguato utilizzo delle mascherine.

Sterilità

Il Coronavirus rende sterili, soprattutto gli uomini
FALSO!
Non ci sono evidenze scientifiche al riguardo.

Contagi

Se vieni contagiato, te ne accorgi sempre
FALSO!
Sono numerosi i pazienti asintomatici. C’è poi, chi sviluppa la sintomatologia in maniera lieve. Si tratta, in genere, di tosse secca, febbre, stanchezza… alla stregua di una semplice influenza. In altri casi, lo stato di malessere si manifesta in maniera più evidente, causando diarrea, iperemia congiuntivale, mal di gola, dolori muscolari, naso che cola, fino ad arrivare a difficoltà respiratorie e polmoniti.

Rete 5G

C’è correlazione tra il Coronavirus e la rete 5G
FALSO!
Anche qui, nessuna evidenza scientifica. Ad oggi, e alla luce di svariate ricerche, non esiste alcun tipo di correlazione tra gli effetti del Covid-19 e l’esposizione alle tecnologie wireless.

Animali domestici

Gli animali domestici possono trasmettere il virus
FALSO!
Niente di più inesatto. Come regola generale di igiene, si consiglia di lavarsi bene le mani con il sapone, dopo il contatto con gli animali, comune prassi per proteggersi da altri microrganismi, che possono invece essere trasmessi dagli animali all’uomo.

Virus

Il nuovo Coronavirus è un ceppo di virus dell’influenza, che è mutato
FALSO!
Per Coronavirus si intende la famiglia di virus, capaci di infettare l’uomo e trasmettere più di una malattia. Il virus Sars-CoV-2, che provoca il Covid-19, mostra alcune somiglianze con altri patogeni, quattro dei quali possono causare normali raffreddori. Ad accomunarli, nell’osservazione al microscopio, la conformazione similare, che sfrutta le proteine (spike) dalla forma appuntita, per infettare le cellule umane.

Extracomunitari

Gli extracomunitari sono immuni all’epidemia, grazie al vaccino contro la tubercolosi
FALSO!
La TBC è dovuta ad un batterio e non ad un virus. Le malattie, pertanto, possono fare ammalare chiunque, indipendentemente dalla rispettiva etnia.

Leggi anche: Alt alla malinconia. I consigli pratici per recuperare il sorriso

3 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :