img

Curcuma: ‘spezia spezia… delle mie brame!’

/
/
/

E’ colorata, gustosa e dal profumo delizioso, ma la vivacità di questa spezia è racchiusa nel principio attivo che caratterizza la sua pianta: la curcumina.

Un concentrato – o meglio, un polifenolo – dalle proprietà medicamentose. Un toccasana per l’organismo. Così, la pianta dalle foglie lunghe e ovali, che possono toccare i 40 centimetri di lunghezza, deve tutto alla sua polvere arancione, diffusa da millenni nel mondo e sfruttata, prima ancora che come alimento, dalla medicina cinese e dall’ayurvedica, come sostanza curativa.

10 buoni motivi per consumare curcuma

1. Migliora le difese immunitarie

Le proprietà antivirali le consentono di contribuire al mantenimento delle difese immunitarie e, in special modo, di quelle antiallergiche.

2. È un antidolorifico naturale

Nella medicina cinese e ayurvedica, viene utilizzata per la sua azione antidolorifica. È in grado di far passare dolori articolari e infiammazioni di varia natura.

3. Agisce contro l’invecchiamento

Combatte i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Questo beneficio nasce proprio dalla curcumina, il suo principio attivo.

4. Protegge l’intestino

Costituisce un’ottima difesa per il fegato, la mucosa gastrica e le normali funzioni del tratto intestinale.

5. Stimola l’appetito

E’ indicata durante le convalescenze, quando l’organismo ha bisogno di riprendersi e, più in generale, in caso di inappetenza.

6. Cura la colite ulcerosa

La curcumina si attiva nei casi di colite ulcerosa, una malattia cronica del tratto digestivo. Consumandone una dose costante, il tasso di ricaduta è assai meno frequente.

7. Contrasta le infiammazioni oculari

E’ perfetta contro le infiammazioni; persino l’uveite, a carico dell’occhio.

8. Migliora la circolazione sanguigna

Svolge una funzione di supporto nella produzione ematica e nel regolare la circolazione sanguigna, oltre ad essere coadiuvante delle funzioni cardiache e del sistema nervoso.

9. Protegge il sistema neurovegetativo

Gli effetti antiossidanti, anti-infiammatori e migliorativi della circolazione possono contribuire anche a prevenire malattie del sistema neurovegetativo, come l’Alzheimer, il morbo di Parkinson e la sclerosi multipla.

10. Combatte i tumori?

Sono ancora in via sperimentale gli studi che attestano le proprietà anti-tumorali della curcuma. Pare, tuttavia, che la curcumina riesca a prevenire alcuni tipi di cancro, tra cui quello alla prostata, al seno, alla pelle e al colon.

… e a tavola, come si usa?

E’ possibile acquistarla in polvere, ma è presente anche in capsule, sotto forma di integratore alimentare. Semplice da reperire, in erboristeria o altri negozi specializzati. La dose consigliata, nel primo caso, è di 2 cucchiaini al giorno, da aggiungere ai piatti. È perfetta per condire pietanze e zuppe, minestre, ma anche yogurt e salse varie. Può essere – volendo – sciolta in acqua calda e ingerita come tisana. Una chicca: mai provato la combinazione curcuma e miele?

LEGGI ANCHE: Marinetti e quel libro sulla cucina futurista

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :