img

Lilibet… della pace

/
/
/

Era in preventivo. Dopo scandali, confessioni inaspettate e addii, più o meno desiderati, eccola qui, sorta di evento catartico, a fronte di tante polemiche. Lili-Diana è nata. L’annuncio è giunto nel tardo pomeriggio di domenica 6 giugno.

Il nome per esteso: Lilibet ‘Lili’ Diana Mountbatten-Windsor, secondogenita di Harry d’Inghilterra e Meghan Markle. Un piccolo fiore, a cui porgere omaggio. Così, immancabilmente e contro ogni possibile previsione, non si sono fatte attendere neppure le congratulazioni della Royal Family. Messaggi – inaspettatamente? – pregni di affetto, nei confronti di Harry, Meghan e del piccolo Archie. Il primo gesto di distensione, da tempo.

La Regina, il principe di Galles, la duchessa di Cornovaglia e il duca e la duchessa di Cambridge sono stati informati e sono deliziati dalla notizia della nascita di una figlia, per il duca e la duchessa di Sussex“, questa la nota congiunta diffusa da Palazzo, a cui sono seguiti anche auguri via Social, pubblicati in contemporanea.

Siamo tutti deliziati dalla bella notizia dell’arrivo della piccola Lili. Congratulazioni a Harry, Meghan e Archie“, hanno fatto sapere Kate e William. “Congratulazioni ad Harry, Meghan e Archie per l’arrivo della piccola Lilibet Diana. Auguriamo loro ogni bene, in questo momento speciale“, si sono aggiunti Carlo e Camilla.

La bimba, venuta al mondo il 4 giugno scorso a Santa Barbaraè l’undicesima bisnipote della regnante Elisabetta. L’unica, soprattutto, ad omaggiarla… nel nome. Lilibet, infatti, è l’appellativo con cui la Sovrana era chiamata in famiglia, da piccola. Lo aveva inventato in prima persona, viste le personali difficoltà nel pronunciare, per intero, Elizabeth. Di qui, la consuetudine a chiamarla Lilibet anche da adulta, sebbene in pochi avessero l’onore di poterlo ancora fare. L’ultimo è stato il marito, Filippo. Non a caso, nell’estremo messaggio rivolto al Principe, quello poggiato sul suo feretro il giorno del funerale, la ‘nostra’ ha voluto firmarsi proprio in questo modo.

Di Elizabeth, invece, in famiglia se ne ritrovano numerose, sebbene il nome sia stato sempre scelto come secondo o terzo. Lo posseggono Zara Phillips, Lady Louise Windsor, Beatrice di York, Lena Tindall, Isla Phillips e Charlotte di Cambridge. Ed ora è arrivata lei, la piccina di casa. Una scelta colma d’ammirazione e rispetto, secondo alcuni, benché i detrattori della coppia ravvedano nel gesto un tentativo di sfruttare l’evento nel proprio interesse, dopo gli accadimenti dei mesi più recenti.

Fortunatamente, non tutti la pensano così. I rapporti con ‘nonna’ Elisabetta II – vale la pena evidenziarlo – negli ultimi tempi si sono resi cordiali. Non sono mancate videochiamate e telefonate e, probabilmente, la situazione si è in buona parte ricomposta, assai più di quanto si possa immaginare.

Dunque Lili che, tuttavia, non dimentica Diana, l’altra faccia dei Windsor che, proprio il prossimo luglio, avrebbe festeggiato 60 anni. Sua Maestà e Lady D, sempre distanti, si sono ritrovate, in pratica, unite, forse per la prima volta, nel nome di una nuova vita.

Donne forti, d’altronde. Personalità, a loro modo e al di là della sorte, vincenti. Carismatiche. E chissà che non sia così anche per l’ultima arrivata…

LEGGI ANCHE: Filippo: 99 anni di puro stile

LEGGI ANCHE: Meghan Markle non abita più qui

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :