img

Che dire… anche alla Terra batte il cuore

/
/
/

Succede ogni 27 milioni di anni, più o meno…

Eventi vulcanici, riorganizzazione delle placche, innalzamento del livello del mare… sono tutti impulsi geologici che, seguendo cicli evidentemente lenti, avvengono in modo raggruppato, nello stesso momento, ma puntuali.

Molti esperti credono che gli eventi geologici siano casuali, nel tempo“, rende noto Michael Rampino, studioso della New York University e autore principale della ricerca.

Ma il nostro studio fornisce prove statistiche per un ciclo comune, suggerendo che questi eventi sono correlati“. Si sottolinea, inoltre, che gli stessi: “includono periodi di estinzioni marine e non marine, grandi eventi anossici oceanici, eruzioni continentali di basalto, fluttuazioni del livello del mare, impulsi globali di magmatismo intra-placca e tempi di cambiamenti, nei tassi di diffusione del fondale marino e riorganizzazioni delle placche“.

Ebbene, data la scoperta, tale serie di impulsi a ciclo costante è stata definita, per facilità di linguaggio, ‘battito cardiaco‘ della Terra. Sorta di ricorrenza dalle ricorrenze piuttosto protratte ma, a quanto pare, immancabili.

Vi state la prossima quando sarà? Tenetevi pronti, poiché bisognerà attendere, solo – si fa per dire – 20 milioni di anni.

LEGGI ANCHE: Avremmo proprio bisogno… di una Super Terra

LEGGI LE ALTRE NEWS NELLA SEZIONE SCIENZA

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :