img

Spaghettongola: che ‘ai Romani, la pasta glie piace coi lupini’

/
/
/

Lo ammettiamo, si tratta di un evento settoriale, ma diteci voi come non menzionare una Festa, capace di attirare la curiosità, non solo, di attivare le papille gustative, di non si sa quanti turisti. Ogni anno e ormai da diverso tempo si tiene, infatti, nei pressi di Fiumicino, la Spaghettongola.

Non la conoscete? E’, nella fattispecie, una vera e propria sagra degli spaghetti, con le vongole lupino. Partenza, dunque, per questo 2021, il prossimo venerdì, per una manifestazione che si protrarrà fino all’8 di agosto. Una ricorrenza, tra l’altro, gettonatissima dai Romani, almeno fino alla chiusura, dovuta al lookdown. Teatro della kermesse, organizzata da Il Faro all’orizzonte, il parco pubblico Tommaso Forti, di via Lorenzo Bezzi.

In sintesi, in padella finiranno circa 60 quintali, tra vongole e cozze. Due i menù turistici, tra i quali orientarsi: classico e deluxe.

Il primo prevede bruschetta al pomodoro, spaghetti alle vongole lupino, sauté di cozze e vongole, patatine fritte e acqua.

Di contro, si potrà scegliere antipasto di mare, spaghetti alle vongole lupino, fritto di pesce, patatine fritte e acqua.

Per far rispettare distanze e norme anti Covid, l’organizzazione ha incrementato anche il numero di volontari. Oltre 50 persone, al servizio dei possibili avventori.

Abbiamo chiuso il 2019, portando in tavola oltre 20mila pasti e, in 9 giorni, ospitando 40mila persone“, spiega il presidente, Stefano Conforzi. “Vogliamo continuare sulla medesima scia, per valorizzare il pescato di Fiumicino e la tradizione culinaria del nostro territorio. Un modo, per fare anche beneficenza, visto che il ricavato sarà devoluto a un’Associazione che si occupa di migliorare la vita di tante persone, che sono in difficoltà“.

Nutrito, anche il programma di spettacoli musicali e non mancheranno le serate a tema.

Previste prenotazioni, contattando il 375 7141 838, oppure consultando il sito: www.spaghettongola.it.

LEGGI ANCHE: A Porto Recanati… è tutta colpa del Rosmarino

LEGGI ANCHE: Passatelli: quando il pane si fa ricco

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :