img

Io riparto da zero. Anzi, no, riparto… da qui

/
/
/

Prima è stata la volta dello smartworking, che per alcuni ha preso le sembianze di southworking. Il passo ulteriore, ora, è la fuga preventiva, non solo dalle metropoli del nord, ma dall’Europa. Un sogno ad occhi aperti? L’illustrissimo Forbes ci racconta che no. Ci si può pensare, insomma, e non fermarsi unicamente alle fantasie. Tant’è, dal punto di vista – anche – finanziario, esistono una ridda di mete, assolutamente accessibili. Anzi, convenienti, in cui trasferirsi e ricominciare daccapo o, come avrebbe detto il buon Troisi, da tre…

Costa Rica

In cima alla lista stilata dall’eminente magazine, spicca, in questo 2021, la Costa Rica, rinomata, pure, come la Svizzera dell’America centrale. A caratterizzarla, un tipo di democrazia garantista e pacifica, pur situata in una regione, afflitta da disordini politici e civili. In questa fetta di Paradiso, la Società si prende cura della sua gente. Dunque, il costo della vita è accessibile (comprese le cure mediche), le opzioni immobiliari si sviluppano in largo raggio; e, se la natura sorprende, la popolazione, cordiale ed amichevole, non è da meno.

D’altronde, con una dozzina di zone climatiche e centinaia di microclimi, qui esiste un posto adatto a ciascuno. C’è chi ama le temperature miti della capitale San José e della circostante Central Valley; chi, d’altro canto, nutre un debole per le spiagge di Guanacaste o i paesaggi della giungla, nel sud.

Il costo? Un/a single può vivere comodamente con meno di 1400 euro al mese; mentre ad una coppia bastano 1700 euro mensili, compreso l’affitto di una casa, dotata di due camere da letto, aria condizionata, oltre a generi alimentari, intrattenimento, trasporti e assistenza sanitaria.

Panama

Per chi gode di una pensione, anche minima, la destinazione ideale è, forse, Panama. Indipendentemente dall’età, perché c’è una legge specifica che offre tutta una serie di benefici, oltre che sgravi fiscali. Il 25% di sconto sulle bollette, il 50% sui biglietti per film e spettacoli, il 25% su quelli aerei, il 20% sui farmaci, il 25% sui pasti al ristorante e così via.

In particolare, l’infrastruttura nella capitale, Panama City, la metropoli più moderna e vivace dell’America centrale, è di prim’ordine su tutta la linea e non mancano le cose da fare.

Un single può, da queste parti, garantirsi un dignitoso stile di vita, pari, all’incirca, a 1300 euro al mese. Il Paese è anche noto per la sua eccellente assistenza sanitaria, a partire dalla spesa di soli 10 euro, per una visita medica.

Messico

Più di un milione di Americani e mezzo milione di Canadesi considerano il Messico, alla stregua di una seconda casa, Ciò non di meno, trasferirvisi definitivamente è altrettanto possibile.

Climi, paesaggi e stili di vita variano di zona in zona, tuttavia, tra le scelte più gettonate restano le Colonial Highlands, Los Cabos o l’area della California meridionale. Senza escludere i Pueblo Mágicos (o Magical Towns), piccoli paesi, che vengono celebrati poiché al meglio rappresentano l’architettura e i costumi del Messico tradizionale.

Per quanto riguarda i costi, va considerata, in media, una spesa per persona che si aggira attorno ai 1400 euro al mese; mentre per le coppie si parla di meno di 1700 euro al mese. Un fatto possibile, grazie agli immobili a basso costo (in affitto e acquisto), cibo a prezzi accessibili (al mercato e nei ristoranti), trasporti economici, cure mediche altrettanto economiche, opzioni di intrattenimento gratuite e altro ancora.

Colombia

La Colombia non rappresenta più il segreto meglio custodito dell’America Latina, perché sempre più espatriati decidono di dirigersi proprio qui. Un Paese, tra l’altro, dall’economia attualmente fiorente.

E, pure il vivere, è abbastanza economico: un moderno appartamento all’ultimo piano, con tanto di palestra e balcone a Manizales, città nella regione montuosa della coltivazione del caffè – per dirne una – costa poco più di 400 euro al mese.

Portogallo

Non siamo completamente al di fuori dall’Europa, bensì nella sua estremità meridionale. Città vivaci, chilometri di spiagge di sabbia dorata, verdi colline ondulate, alcune tra le migliori cure sanitarie al mondo, basso costo della vita e sicurezza. Il Portogallo offre questo ed altro.

Dove trasferirsi? Lisbona, ricca del fascino del vecchio mondo, piuttosto che Porto, la seconda città più grande del Paese. L’Alentejo costituisce – invece – la regione più vasta e rurale, con campi di fiori selvatici, siti storici e una popolazione sparsa.

Leggermente più elevato il costo della vita rispetto ai luoghi precedentemente elencati, è comunque conveniente rispetto ai nostri standard e, in più, assicura una esenzione quasi totale dalle tasse, qualora si percepisca qualsiasi tipo di pensione.

LEGGI ANCHE: Una Esperienze: carte in tavola ed è tris

LEGGI ANCHE: Se vieni in Umbria, ti aspetto a Spello

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :