img

Apriamo le porte all’autunno. La moda ci insegna che…

/
/
/

Il manto di cui si ricopre l‘autunno è sempre quello, permeato di tonalità calde che, tuttavia, seppure ereditate, ancora una volta, dalla moda, hanno voglia di proporsi in maniera rinnovata. Più che rivisitazioni, rappresentano vere e proprie alternative al guardaroba.

Ecco, allora che, ai colori classici, si vanno a sommare quelli più spregiudicati, come a ricordarci, attraverso una sorta di monito non espresso, che se il tempo è grigio, non deve necessariamente risultarlo anche quel che compone il nostro armadio. Dunque, inaspettatamente, sulle passerelle ufficiali della nuova stagione, ecco sfilare il bianco. Rimangono invariate, lo accennavamo, le sfumature del marrone.

Tra queste, il color caramello sembra costituire l’elemento dominate. Il beige, alimentato da una punta di miele, va poi ad assommarsi al verde, tradotto nelle sue infinite declinazioni. Si va dal timbro oliva a quello più brillante, senza mai cedere il passo.

Tra le novità, spiccano anche l’oro e il blu. Utile, il primo, per sbizzarrirsi tra dettagli ed accessori preziosi, ideali per arricchire i vari outfit. Ma, anche, componibile su body e canotte, con all’interno il filo d’oro, da usare sotto il blazer, altro capo indispensabile in quest’ultima fase dell’anno. Per quanto riguarda il blu invece, la novità è la ricerca di una tinta vivida, accesa.

Un po’ come il rosso, pieno delle sue letture vibranti o nella dimensione più scura – e oscura – a stretto braccio con il marrone. Ripudiato, invece, il rosso corallo, almeno fino alla prossima estate.

Tra le new entry, anche il fucsia e il più tenue lavanda. Due must, fuori synch con il periodo. Ma solo in apparenza.

Ed è un gioco illimitato di combinazioni, quello che ci si appresta a compiere. Il labirinto degli accostamenti è insidioso ma divertente e vale, pur sempre, la pena tentare.

Del resto, volendo fornire brevi ed essenziali linee guida, i neutri sono bellissimi, in contrasto con le nuance brillanti. Il verde sorprende accostato al viola, oppure all’ocra o al rosso. In particolare, gli ultimi ripercorrono, va ricordato, gli incastri del tartan, fantasia invernale per eccellenza. Oro blu si accostano perfettamente tra loro, ma se l’uno può abbinarsi praticamente a tutto quel che c’è di resto, l’altro si valorizza, in sincrono con arancionerosso e bordeaux.

E persino il fucsia è perfetto con i colori neutri, ma anche con il grigio e, ovviamente, con il denim. Per il lavanda, d’altro canto, grigio, nero oppure bianco rimangono una partnership inoppugnabile.

LEGGI ANCHE: Infaticabili del trucco, svegliatevi. E’ tempo di Halo Make-up

LEGGI ANCHE: Micro e macro trend in arrivo dalle passerelle

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :