img

Riscopriamo il più confortevole tra i viaggi nel tempo…

/
/
/

Zitti tutti, parla il gilet. Quello morbido, in maglia, magari dal sapore rétro. E già, che la nostalgia si fa sentire e, anche i migliori Brand sono in vena di ‘ripescaggi’. Si indaffarano, alla ricerca di linee e tessuti d’archivio, da riadattare in chiave contemporanea. Dunque, questo gioiellino dell’abbigliamento indossiamolo, dal mattino fino alla sera, in abbinamento con camicia bianca e stringate per l’ufficio; con cardigan coordinato e stivali Chelsea, una volta giunto il tramonto. Un modo, per interpretare la quotidianità sull’onda della versatilità. Mai fuori stile…

Acne Studios lo vuole, ad esempio, in lana, con lavorazione spessa e morbida, design girocollo e bordi rifiniti da ampie coste. In un delicato color cammello, il modello presenta un pattern a pois nelle diverse gradazioni del marrone, ideali da abbinarsi con elementi rapiti alla palette autunnale: bordeaux, verde scuro e kaki.

Diversa la questione per Maison Margiela, che punta all’originale. Il motivo, coloratissimo, sfuma nei toni del borgogna, del senape e del verde pino, veri protagonisti sulla base grigio chiaro. Perfetto da indossare con una t-shirt o con una camicia dalla tinta candida, rappresenta l’ideale per chi, estroso, si sente fuori dagli schemi.

Gucci lo pretende, invece, in cashmere lavorato a trecce, in un’aristocratica definizione panna. L’unica nota accentata è ricavata dalla striscia Web della Maison, in rosso e verde, a sottolineare il punto vita. Dotato di un ampio scollo a V, il modello si ispira allo stile preppy e alle divise delle università Americane, per infondere al proprio guardaroba quel non so che di accademico e vintage.

Per Etro, vincono le nuance cerulee. Dunque, la scelta si indirizza su lana vergine e mohair, come da nuova collezione. Sulla classica lavorazione a trecce sottili intervallate da chevron, spiccano, a mo’ di decorazione, Pegaso e la E, simboli – entrambi – della rinomata Casa di Moda, ricamati a filo bianco.

Grazie a William Lockie rivive, in ultimo, l’idea di un gentlemen di campagna. Contributo al progetto, la chiusura a bottoni in ton sur ton e la sfumatura grigio ghiaccio. Un connubio, capace di ricondurre il ricordo subito indietro… L’attributo ideale per un look da ufficio, quanto per una mise da tempo libero.

LEGGI ANCHE: In maglia… resta sempre il più comodo dei gilet

LEGGI ANCHE: Gilet, gilet, gilet: quanti modi per dire sottogiacca…

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :