img

Noir: te lo do io il colore…

/
/
/

Per le persone di colore rappresenta l’alternativa, più riuscita, al rosso. Per quanto ci riguarda è, invece, spesso, relegato ad un look dal taglio gotico. Tuttavia, negli ultimi tempi, persino le più rinomate Case di moda hanno preso ad interpretarlo in chiave chic, fino a renderlo un vero e proprio trend di stagione.

Dunque, il percorso in avvicinamento lo hanno scritto le sfumature viola e vinaccia, spingendosi dapprima fino ai marroni, per poi rivolgersi direttamente al ‘nostro’: sua Maestà, il rossetto nero.

E, come per tutte le nuance, a fare la differenza è il finish. La texture, infatti, influisce non soltanto sull’effetto dal punto di vista estetico, ma determina anche la ‘resa funzionale’ del prodotto. Vale a dire, la tenuta.

  • Opaco, sarà la definizione elegante, a complemento di un outfit che, nel suo complesso, vuole disegnarsi protagonista
  • Lucido, effetto vinile, è l’ideale per accendere i riflettori, proprio sulle labbra

E c’è da dire che, con appena qualche accortezza, si adatta ad ogni incarnato e ad ogni diversa tinta di capelli.

A tal proposito, se la pelle è chiara, meglio giocare sui contrasti, in abbinamento, magari, ad un make up nude. Gli occhi bistrati di fumo sono invece l’abbinamento ideale per un accento dark, dal sapore trasgressivo.

Diversamente, se la carnagione tende all’olivastro, meglio optare per un maquillage che, sugli occhi, si mantenga leggero.

Trattandosi, poi, di una tonalità che, certo, non passa inosservata, è fondamentale, nella messa a punto, non lasciare nulla al caso:

  • No, se i denti sono gialli o macchiati: meglio, in tal situazione, prenotare un’accurata pulizia.
  • Sì all’idratazione: le labbra vanno preparate con uno scrub apposito e un burro nutriente
  • La base viso deve essere perfetta: il fondotinta va applicato in maniera uniformante, correggendo discromie ed imperfezioni
  • Sopracciglia ben curate: fa da contraltare alla bocca. Pertanto, l’arcata dovrebbe essere piena, definita e ben pettinata

Per le più impavide e per chi cerca una soluzione punk, l’abbinamento perfetto è con uno smokey eyes, che preveda una base viso diafana. E c’è pure quello che, nel gergo, viene definito ombré. Lo sfumato, per intenderci, tecnica che prevede l’utilizzo di due colori diversi.

In pratica, si contorna il perimetro labiale con una matita nera. Poi, con un pennello sottile, si sfuma il rossetto scuro partendo dal bordo e dagli angoli, armonizzandolo, al centro, con una differente tonalità. A piacere, il passaggio di un velo di gloss.

BREVI CONSIGLI SULLA TECNICA DI APPLICAZIONE

  • Assicurarsi che le labbra siano ben idratate. Armarsi, perciò, di burrocacao, da adoperare tutti i giorni e, magari, effettuare uno scrub labbra, prima dell’applicazione del rossetto nero
  • Primo passaggio: definire il contorno labbra, per mezzo di una matita della stessa tonalità del rossetto. Volendo, la si più utilizzare ‘piena’, creando una base persistente e uniforme
  • Al fine di evitare sbavature, utilizzare una matita labbra trasparente, appena al di fuori del contorno: farà da ‘barriera’ fisica al colore
  • Piuttosto che lasciar scorrere lo stick direttamente sulle labbra, prelevare il colore a poco a poco, con un pennellino. Il risultato sarà preciso e impeccabile
  • Se il rossetto scelto è opaco, dopo la stesura premere leggermente una velina sulle labbra, oppure depositare sulle labbra un impercettibile velo di cipria trasparente, con un pennello da illuminante
  • Se si preferisce un finish lucido, la soluzione sarà un nero effetto vinile o, magari, in alternativa, un velo di gloss trasparente
  • Ultima chicca, per un look strong, impossibile resistere alla tentazione di abbinare, ton sur ton, make up labbra e smalto

LEGGI ANCHE: Rifacciamoci gli occhi con il make up d’autunno

LEGGI ANCHE: ‘Bocca mia fatti capanna’

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :