img

Sposa: segreti di bellezza senza tempo. Anzi… attuali

/
/
/

Matrimoni mini size, adieu! Sono terminati i tempi – o, almeno, così sembra – in cui ci recavamo all’altare, penalizzati da distanziamenti e mascherine. Finalmente, il Bridal Day ritorna a disegnarsi come evento sereno, permeato di spontaneità, da celebrare – se lo si desidera – in grande stile.

Per chi avesse già in calendario la data fatidica, ecco, dunque, una serie di consigli da manuale, per moderne principesse. Trattamenti viso e corpo e tutto quel che c’è da sapere, per arrivare alle nozze in forma smagliante…

Partiamo dal viso

La combo perfetta per un incarnato del viso fresco e riposato si declina in un “peeling medicale, con tanto di biorivitalizzazione” da eseguire, magari, ad almeno 10 giorni di preavviso dalla ricorrenza presa in esame. Non si escludono, difatti, in conseguenza, lievi rossori e/o lividi, in prossimità delle iniezioni. Si tratta, nello specifico, di un cockatil di attivi personalizzati, in base al tipo di cute, capace di rimuovere, in maniera delicata ma efficace, le cellule morte, a livello epiteliale. Una sferzata, in sintesi, di elasticità, che si caratterizza di un ciclo, pure, di “punture (indolori) di vitamine, aminoacidi, sostanze antiossidanti e acido ialuronico, per una pelle morbida, idratata e nutrita in profondità“.

Passiamo alle labbra

Se, per quel che riguarda la bocca, si è in cerca di turgore e morbidezza, complice il fisiologico diminuire di acido ialuronico dell’organismo, senza farsi tentare da fantomatiche maxi labbra (ormai superate), si può ricorrere ad un filler apposito, allo scopo di ridisegnare e idratare la mucosa. Archetipo di una ripristinata, almeno in questo senso, giovinezza, la tecnica utilizzata è iniettiva, con uso di un micro ago. Attualmente, possiamo contare su acido ialuronico di alta qualità, stabile per molto tempo e in grado di stimolare la naturale produzione di collagene, con un effetto godibile, per circa 8 mesi“.

Missione ciglia

Immaginate uno sguardo, reso magnetico da ciglia incurvate alla perfezione, ordinate e intensificate da una tinta total black“. Ebbene, la laminazione, a tale scopo, appare come la soluzione ideale. L’eccellenza, per quante ambiscano ad un look naturale, optando per un maquillage minimalista, che ponga gli occhi in primo piano. Si procede con una prima fase di curvatura, utilizzando appositi pad, per poi colorare ogni singolo elemento di nero. Le tinture, per di più, vengono oggi arricchite da attivi, nutrienti e lucidanti, foriere, nel tempo a venire, di robustezza.

Una pelle da fare invidia

Corpo tonico, pelle levigata e soda? Non è un obiettivo impossibile, se ci si attrezza a dovere. “Un paio di mesi prima della cerimonia“, suggeriscono gli esperti, “iniziare un protocollo, con seduta a cadenza settimanale, di radiofrequenza“. La tecnologia in questione è, difatti, “in grado di attenuare i disturbi del microcircolo, tonificare la pelle e ridurre cellulite e adiposità. Nella pratica innesca, al passaggio del manipolo (piacevolmente caldo), la produzione di nuovo collagene, nella pelle“.

Azione d’urto anti-cellulite

Qualora l’abito da sposa sia corto, con gambe in vista, valorizzarle sarà la priorità. Non di meno, “a prescindere dalla lunghezza del vestito, per assicurarsi una falcata ‘da gazzella’, prendendo di mira, in un sol colpo, pelle a buccia d’arancia e ristagno di liquidi, un ciclo di carbossiterapia, mirato alla zona che presenta inestetismi, classicamente cosce e glutei“, sembra disegnarsi come l’alleato irrinunciabile del microcircolo. Sorta di panacea, si tratta di una “terapia medicale di comprovata efficacia, che impiega anidride carbonica, somministrata allo stato gassoso“.

Sopracciglia: niente di più facile

Da qualche tempo le abbiamo scoperte, o meglio ri-scoperte bold, spesse e intense. “Attenzione, però, a non scivolare nel copia e incolla del trend del momento“. Anche per ciò che riguarda le sopracciglia, è importante affidarsi a un brows expert qualificato, in grado di studiare a dovere le proporzioni del volto, lo stile della persona e i suoi colori naturali. Il brow shaping può includere la stiratura, per poi indirizzare i peli nella direzione desiderata. Così come la tintura, l’epilazione (super precisa) con filo arabo, l’uso di henné e, ancora in questa circostanza, la laminazione, capace di regalare una piega a lunga durata, promuovendo una linea ordinata, oltre a nutrire e lucidare i peli.

LEGGI ANCHE: Acconciature sposa: treccia, ‘the magnificent’

LEGGI ANCHE: Matrimonio: tendenze 2022. Tutto quel che c’è da sapere

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :