img

Après nous, le déluge!

/
/
/

Lo abbiamo visto, ultimamente, alle prese con faccende… esclusivamente legali, in lotta con l’ex moglie, Amber Heard. E ci mancava la sua presenza sullo Schermo, a campeggiare, trasformista come lo conosciamo, talentuoso, poliedrico, per certi versi, ancora… bello.

Eccolo, dunque, finalmente. Un ‘finalmente’ sfacciatamente egoistico, poiché non ci interessano le sue beghe familiari o meglio, ci incuriosiscono, ma preferiamo averlo tutto per noi. Potercelo… divorare con gli occhi.

Ebbene, Johnny Depp ritorna e, questa volta, lo fa in pompa magna, nel senso che, per l’occasione, è pronto ad indossare i panni del Re di Francia. Sui suoi profili Social, intanto, l’attore ha ripubblicato, di recente, il video, inerente al trucco-parrucco de Il caso Minamata, datato 2020. Grazie a quest’ultima interpretazione, l’attore sembra già in virtù di riscatto ma, a quanto pare, mira più in alto.

Il nostro è volato in Francia, in quel di Versailles, per girare La Favorita, che racconterà le chiacchierate – guarda caso – vicende di Jeanne du Barry, l’ultima amante di Luigi XV. Ad indossare i panni del Beneamato – così come venne soprannominato il Monarca – sarà proprio l’interprete hollywoodiano.

La prima immagine rilasciata dalla produzione lo vede di profilo, vestito alla maniera settecentesca, con tanto di parrucca e incipriatura d’ordinanza, un accenno di barba, gli occhi coperti da una sciarpa in seta, come per giocare a mosca cieca e un cappello bianco, arricchito da piume.

La pellicola, in previsione, su Netflix, per il 2023, narra la relazione tra il Sovrano e Madame Du Barry, giovane (e industriosa) donna della classe operaia che, grazie al personale fascino, riuscì a farsi strada, non solo presso la Corte più ambita d’Europa, ma anche tra le lenzuola più ambite del Paese.

Un incontro, quello tra i due, al limite dello scandalo e dalle sorti infauste. Alla morte di Luigi, nel 1774, la contessa sarà costretta a ritirarsi in convento.

Al di là della trama, si auspica e questo è anche l’augurio rivolto al Divo, che si tratti di un punto di ripartenza. E, ben guadare, è proprio così.

In estate, Depp ha comunicato – anche – di voler tornare alla musica, esibendosi, al fianco di Jeff Beck. Adesso è la volta del Cinema e del felice ritorno, pure, dopo un lasso di 25 anni, alla regia. Con il supporto di Al Pacino, infatti, nelle vesti di produttore, è pronto a cimentarsi – nuovamente – dietro la macchina da presa, per girare Modigliani, biopic, adattamento dell’omonima commedia di Dennis McIntyre. Il film racconta le 48 ore più turbolente e importanti dell’artista, in quel della capitale francese. Quelle, cioè, che ne conferiranno una svolta alla vita e alla carriera.

Sono incredibilmente onorato di portare, con grande umiltà, la saga della vita del signor Modigliani sul Grande Schermo. È stata una vita di grandi difficoltà, coronata da un grande trionfo…

Solo un caso?

LEGGI ANCHE: E, fuori dalla finestra… Versailles

LEGGI ANCHE: C’eravamo tanto amati…

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :