img

Il cappotto? Me lo stilizzo addosso, secondo la mia body shape

/
/
/

Contano i gusti, personali e indiscutibili. Conta la proposizione dei colori che, in buona parte, viene coinvolta dalle nuance di chi dovrà indossare quel determinato capo d’abbigliamento. Condizionata, in ugual modo, dal resto dell’outfit. Ma contano – anche e non certo con meno valore – le linee. Quelle del fisico, per intenderci, in modo da valorizzare il vestiario e chi lo ha scelto.

E, se il discorso vale, ad esempio, per i pantaloni o per i vari tipi di scollatura, idem dicasi per per capispalla come cappotti e giacche. Andiamo ad indagare, allora, gli abbinamenti perfetti, in base alle rispettive curve

A clessidra

La silhouette di sicuro più invidiata, caratterizzata da bilanciamenti decisamente equilibrati. Quindi, seni e fianchi pronunciati e vita asciutta.

In questo caso, si consiglia di esaltare le forme con cappotti e giacche dai tessuti non eccessivamente spessi e tagli slim fit. Ovvero tutti i modelli che non vanno ad aggiungere ulteriore volume, soprattutto sul punto vita, come l’elegante cappotto sciancrato di Boss.

Triangolare o pera

Simile alla precedente, la body shape a triangolo, anche detta a pera, presenta tuttavia una certa sproporzione tra la parte inferiore del corpo, che risulta più piena e quella superiore che, di contro, appare asciutta.

Bisognerà, dunque, aggiungere volume nella seconda, tenendo ben in evidenza il punto vita. Il cappotto color cammello di Marella, con la classica cintura che si annoda in vita, è l’invito più idoneo all’acquisto.

Triangolare inverso o mela

Qui, invece, la parte superiore è più piena rispetto a quella inferiorepiù esile.

Occorre, pertanto, bilanciare le due sezioni, magari puntando il focus sulle gambe, attributo imperante in questo tipo di fisico. Giacche e cappotti dovranno presentare un taglio dritto, che snellirà la figura, senza aggiungere volume alla parte superiore. Il suggerimento? La giacca in finta pelle, con texture effetto cocco, di NA-KD.

Rettangolare

Per quanto riguarda la body shape a rettangolo, si descrive tendenzialmente asciutta e l’ampiezza di spallevita e fianchi risulta essere, otticamente, sulla stessa linea.

Una silhouette fortunata, giacché ci si potrà sbizzarrire, giocando letteralmente con la moda. Ci si potrà districare tra giacche e cappotti dal taglio maschile, dritto e a doppiopetto, a prescindere dal volume del capo. Assolutamente da provare, in tal senso, il blazer di Max Mara Weekend, con fantasia in tartan sui toni del marrone.

Ovale

Il punto debole della body shape dalla forma ovale è l’addome, più morbido rispetto alla zona inferiore del corpo.

I cappotti e le giacche più adatte, nello specifico, avranno un taglio dritto e saranno piuttosto basic. L’obiettivo, infatti, è quello di verticalizzare le linee. Provare per credere: il cappotto firmato da Luisa Spagnoli, con il dettaglio dei bordi in pelle, in contrasto con il tessuto.

LEGGI ANCHE: Body Positivity: quella strategia che fa rima con volersi bene

LEGGI ANCHE: Ad ogni ‘fase shape’ la sua scollatura…

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :