img

Tiny House: dove mi ‘abito’ in questa bizzara estate…

/
/
/

Casa dolce casa… e se la dicessimo arredata di stufa, letto, un piccolo tavolo su cui mangiare in prossimità della finestra? …ma anche una serie di scomparti, in cui sistemare tutto ciò che può servire durante un lungo viaggio, comprese valigie, cibo e addirittura una minuscola cucina, agevolmente attrezzata. Beh, allora vi stiamo parlando della Tiny house magenta.

Il concept, in sintesi, prevede una casa minuscola, compatta, in cui, nello spazio di pochi metri quadri, attrezzarsi di tutto quanto occorre per muoversi, senza confini. Un microscopico – date le dimensioni – capolavoro di ingegneria, architettura e design, tipico del talento scandinavo.

Eppure, benché le misure siano minimali, qui c’è proprio tutto. Se non altro, per chi insegue il contatto con la natura.

Una sorta di scatola da portarsi appresso, un po’ come insegnano lumache e tartarughe, per sentirsi sempre e ovunque nel posto giusto, adeguatamente riforniti dei rispettivi comfort. Persino se l’intenzione è quella di ritirarsi dal frastuono della città, per accomodarsi ai riti e ai ritmi della campagna.

Un vivere eco e pure economico, in cui le ore trascorse in metro o in bus cedano amabilmente il passo all’aria aperta.

Tra le numerose proposte in questo senso e – va detto – in esponenziale aumento, la più innovativa è, forse, proprio questa. Dai colori kitch, secondo alcuni. Ciò non di meno, la forma rimane interessante ed estremamente funzionale.

Pensata secondo l’esempio delle strutture del nord Europa, con tanto di tetto spiovente, dettagli in legno, onde proteggere anche da eventuali sbalzi di temperatura – e sedute comode, si distingue, in particolare, per la propensione, niente affatto velata, nel mettere in contatto chi la abita con l’eventuale giardino di riferimento; o parco, o quant’altro.

E per il gran risparmio monetario. Soluzionare le proprie vacanze in questo modo significa evitare le tariffe di alberghi e similari, usufruire delle aree attrezzate e divertirsi, padroni di gestire in piena autonomia il tempo a disposizione.

LEGGI ANCHE: Io la villetta me la faccio… pieghevole

LEGGI ANCHE: E’ tempo di Hoga: geniale intuizione, mix di design e praticità

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :