img

Coronavirus: bloccato in casa, corre 42 km di maratona sul balcone

/
/
/

La necessità aguzza l’ingegno. Così, può capitare che, in piena emergenza Coronavirus, gli appassionati più irriducibili di sport e vita all’aperto si ritrovino ad escogitare soluzioni alternative, per continuare a praticare i propri hobby, come la maratona, vincolati tra le mura domestiche.

Di certo, d’animo non deve essersi perso Elisha Nochomovitz, 32enne di Tolosa (Francia), addetto alla ristorazione, ma con una smisurata propensione verso un lifestyle decisamente sano. L’uomo, per mantenersi in forma, è riuscito a correre un’intera maratona sul balcone del proprio appartamento: “Avrei avuto la possibilità di uscire e correre vicino a casa – ha scritto su Instagram – ma se tutti facessero così, ci sarebbero troppe persone là fuori“.

Leggi anche: Probabilmente ti tocchi il viso 16 volte all’ora: ecco come fermarti

I 6mila giri e la maratona del balcone

7 metri di lunghezza per uno di larghezza: queste le misure dello spazio in cui si è mosso, avanti e indietro, in ripetizione, per circa seimila volte, il giovane sportivo.

I 42 chilometri della classica maratona, in sostanza, corsi in quasi 7 ore. Un tempo che non gli permetterà di battere il record mondiale, ma che basta a renderlo decisamente soddisfatto.

Le indicazioni erano quelle di rimanere a casa ed è ciò che ho fatto, solamente per dimostrare che non abbiamo scuse“, specifica Elisha nell’intenzione – aggiunta – di sensibilizzare l’opinione pubblica

E, per favore, rivolgete un pensiero a tutti quegli operatori sanitari che si trovano in prima linea a combattere il virus”.

Lo sport ai tempi del Coronavirus

Del resto, non è l’unica, la Francia, tra le Nazioni Europee, ad aver assunto misure restrittive nei confronti della possibilità di muoversi, da parte dei cittadini. Una scelta, mirata a contenere il dilagare del contagio. Limitazioni, dunque, inclementi ma necessarie, nella considerazione, legittima, delle priorità.

Dalla Cina fino al Bel Paese – dicevamo – sono in costante aumento le iniziative intraprese, tra serio e faceto, al fine di allenarsi negli angusti spazi domestici.

Ultimo caso, in ordine di tempo, quello di Ferdinando Gambelli, un pensionato di Ancona che, come riporta il Corriere Adriaticoha corso una mezza maratona (21 chilometri) sul proprio terrazzo. Ancora vigoroso, l’anziano ha deciso di soffiare ‘in velocità’ sulle sue 70 candeline. Armato di grinta, di fiato e di sorriso.

2 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :