img

Banana: la risorsa anti caldo, gustosa e che fa bene alla salute

/
/
/

Potassio: ce lo domanda il fisico, nel momento in cui le temperature si fanno torride e, del resto, come non ascoltarlo… A quale cibo, allora, rivolgersi se non alle banale, da sempre risorsa ineguagliabile per chi ne è carente?

Sappiatelo, consumate una volta al giorno, riescono a colmarne il fabbisogno, per almeno il 20 o il 30% della nostra necessità. Per chi non lo sapesse, va aggiunto che la sostanza in questione gioca, nell’organismo, un ruolo fondamentale: aiuta il cuore, i muscoli… allontana i calcoli renali. Dunque, puntiamo tutto sul frutto esotico, ormai parte integrante delle nostre abitudini alimentari. Ottime, per via della quantità di nutrienti di cui si fanno portavoce, le banane sono un ingrediente essenziale anche in cucina. E multitasking. In grado di sostituire il latte, o anche le uova nella preparazione di dolci vegani o vegetariani, si prestano ad innumerevoli usi. Un pefetto ‘sostitutivo’, che nulla lascia rimpiangere, nelle preparazioni, degli ingredienti originali.

Ma vediamo nel dettaglio…

Contiengono le vitamine del gruppo B e in particolare la Vitamina B2, che aiuta nello smaltimento delle tossine; migliora il tono dei capelli e della pelle. E vi si riscontra anche una discreta quantità di ferro, necessaria – ad esempio – a chi soffre di anemia. Se l’intestino è in difficoltà, grazie alle fibre che le caratterizzano, sanno rivelarsi un vero toccasana. Infine, se volessimo parlare di calorie, beh, 100 grammi di prodotto equivalgono a circa 100 Kcal, una dose non indifferente, certo, ma… c’è un ma, poiché l’alto tasso proteico ne bilancia – per così dire – il valore. Anche in frangente di dieta.

BANANE E PRIMI PIATTI

Potrebbe avere l’aria di un accostamento azzardato, ma il frutto, dalle straordinarie proprietà benefiche, utilizzato in cucina soprattutto per realizzare ricette dolci, bevande oppure snack spezza fame riserva in sé tante soprese… Mai pensato di accostarlo a ricette salate?

Risotto banana e curry

Prepare il soffritto con cipolla e una noce di burro. Versare il riso e lasciare rosolare, finché non sia tostato. Il procedimento è similare a quello del risotto classico. Aggiungere, quindi, via via, brodo vegetale, cotto anticipatamente. Sfumare con vino bianco e una manciata di curry; sale q.b. e pepe. Attendere che il risotto cuocia, a fuoco medio, per circa 20 minuti. Tagliare, nel frattempo, a rondelle la banana e ripassarla in padella, insieme ad una manciata di mandorle. A fine cottura, unire al resto e mescolare. Il piatto va servito caldo.

Gnocchi di banane

Iniziando dall’impasto, schiacciare più di una banana in un mixer. Creare la classica ‘fontanella’ con la farina, aggiungendo uova, olio e ricotta. Il composto avrà un sapore ancor più particolare con l’aggiunta di spezie, a piacere, sale, pepe e scorza di limone grattugiata. Lavorare come per i classici gnocchi. Per il condimento: preparare il soffritto con olio d’oliva e cipolla. Una volta cotta la pasta, ripassarla in padella, completando con salvia o basilico.

Insalata di pasta

Dopo aver lessato e scolato la pasta, versarla in una bowl da insalata, agevolando che raffreddi. Volendo, potrà accellerare il processo inserirla in frigo, per mezz’ora. A questo punto, tagliare la banana a rondelle; aggiungere salmone, sedano e carote alla julienne. Sale e pepe q.b., insieme a qualche foglia di basilico. Et voilà, il piatto è in tavola.

LEGGI ANCHE: Blue Java, arriva la banana che sa di vaniglia

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :