img

Smart working. L’ufficio da sogno ‘made at home’

/
/
/

Che tu sia un freelance; che sia tra le fila di quanti, esposti alle costrizioni del momento, sono impossibilitati a recarsi sul posto di lavoro; che, più banalmente, abbia la necessità di organizzarti uno spazio-studio in casa… esiste un modo per far sì che l’ambiente in cui ti muovi sia pienamente confacente alle tue esigenze. Entrare nella stanza che hai scelto sarà come indossare una seconda pelle: aderente, comoda, facile da gestire. La tua comfort zone – per intenderci – descritta in 10 elementi. Di seguito, gli indispensabili per un perfetto smart working:

Sedia ergonomica

Le poltrone da gamer – definirle sedie è riduttivo – sono le più comode in assoluto. Compagne delle serate, lunghissime, trascorse a stretto braccio con lo schermo, rappresentano il guardasigilli della schiena. Ergonomiche, imbottite, con regolazioni più o meno limitate – ce ne sono con supporti lombari e cervicali regolabili, struttura in acciaio con pistone a gas, etc. – il prezzo varia, a seconda del modello, dai 50 ai 400 euro.

Leggi anche: Alt alla malinconia. I consigli pratici per recuperare il sorriso

Supporto braccio

Tanto sottovalutato quanto comodo. Allevia il 90% del peso sostenuto dai polsi che, durante una giornata di mouse, sono incalcolabili. La qualità insita? Si traduce in un ‘predicato verbale’: riduce. Per la precisione, ammortizza la pressione sul polso; contiene al minimo la tensione di muscolatura e tendini, per quanto riguarda collo, braccio e spalla; diminuisce l’affaticamento, determinato da una posizione statica.

Stampante

C’è poco da dire. Scegline una capace. Non minuscola, non gigante, a colori, collegabile via Wi-fi e app. 

Tazza

Ne esistono in ceramica, dalle fogge più eccentriche. C’è, poi, la tazza per il caffè a forma di obiettivo. La propongono Nikon, Reflex… solo per citare alcuni marchi. Un momento di relax che, tra un’incombenza e l’altra, può trasformarsi nell’occasione per strapparti un sorriso.

Macchinetta del caffè portatile

A proposito di caffè… nulla si può, senza la macchinetta. Ottima in viaggio oppure in campeggio, sempre alla portata, nel dipanarsi delle ore costituisce un supporto non trascurabile, nei momenti di stanca.

Portatile

Notebook e pc portatili. Sono questi i protagonisti del racconto di vita che scrivi ogni giorno.

Webcam

Vale a dire: una stanza che non ha confini. In videoconferenza – del resto – le distanze svaniscono, come per magia.

Distruggi documenti

Per ufficio, industriali o touch Screen. Magari un cestino può andar bene lo stesso ma, se si tratta di fare le cose ‘a puntino’, perché privarsi di quei piccoli/grandi lussi che sanno fare la differenza?  

Caricabatterie wireless

Questo prodigio della tecnologia può ricaricare smartphone e tablet in poche ore, sfruttando l’induzione elettromagnetica. Niente cavi elettrici. Stop ai fili. Per uno smart working più ordinato.

Schermo

Rappresenta, in pratica, il campo da gioco. E’ qui che si svolge la partita. Sii furbo: procuratene uno, meglio se sottile; elegante q.b.; dotato di un monitor comodo e ad alta risoluzione.


2 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :