img

Galeotto fu il dolcetto e quel cocco in cui affogava

/
/
/

Matrimonio… e può succedere di tutto. Perfino quelle cose che si leggono solo nei romanzi gialli, anche piuttosto démodé. Quegli accadimenti che siamo portati a pensare… : “questo, certo, nella realtà non potrebbe mai succedere“. E invece…

Eppure, chi è addentro nel settore ne vede – e ne può raccontarne – di ogni, dalle esperienze più curiose a quelle più… apocalittiche.

Ecco, dunque, dalla diretta esperienza di una wedding planner – assai nota su Tik Tok – la cronaca della fantomatica vicenda di cui si è trovata involontaria testimone, in occasione di un evento, organizzato in prima persona. Durante il banchetto nuziale, la madre dello sposo – state bene attenti – avrebbe provato ad avvelenare la nuora, complice un goloso vassoio di dolcetti al cocco.

Senza entrare nei dettagli, la ‘nostra’ avrebbe narrato, scioccata, lo svolgersi dei fatti e la bagarre, inevitabile, susseguitasi tra gli invitati negli istanti successivi.

Stando al video, dal titolo emblematico: ‘Errore o Sabotaggio‘, non di un incidente si sarebbe trattato, ma un tentativo cosciente di mandare la Sposa… quanto meno in ospedale, dal momento che l’allergia della giovane era nota – a quanto pare – a tutti.

Tutto era iniziato in modo assolutamente normale“. Del resto, come avrebbe potuto essere diversamente? “Su tutti i documenti e le mie note, relative allo sposalizio era, infatti, espressamente detto che la spossa soffrisse di ‘una fortissima allergia al cocco’ e ovviamente, per tanto, la pasticceria del banchetto nuziale aveva preparato una torta senza cocco. In modo che tutti potessimo star tranquilli“.

Precauzioni inevitabili, doverose, necessarie… inutili, giacché, in virtù dell’aperitivo, tra la cerimonia e la cena, insomma, nella sala del ricevimento è stato recapitato un vassoio ‘non previsto‘, in accompagno a alla classica torta, a tre piani.

Oh, io li ho ordinati. Volevo solo assicurarmi che tutti avessero abbastanza dessert!“, avrebbe esclamato, a quel punto, la suocera, premendo, subito dopo il taglio del dolce, affinché l’ormai nuora ne assaggiasse uno: “Oh ciao, cara. Perché non provi uno di questi dolcetti?“. Un progetto malriuscito o, almeno, sventato per tempo, grazie al pronto intervento del neo marito. “Mamma, sai che è allergica!“, avrebbe gridato atterrito l’uomo, facendo notare alla madre come il manicaretto fosse completamente ricoperto di cocco in polvere.

A seguire, “15 secondi di silenzio tombaleNella stanza, nessuno ha mosso più un dito. Lo sposo ha fissato a bocca aperta sua madre. La sposa, invece, è sembrata assolutamente inorridita e spaventata”. In conclusione, la lite. Lui che inveisce contro colei che lo ha partorito: “Sei una persona terribile. Non hai mai sostenuto questa relazione. Questo è di una bassezza inaudita, anche per te“. La megera di turno, che risponde – serafica – per le rime: “Gli incidenti accadono ogni giorno, caro“.

Dopo di che la donna, impassibile, è tornata al suo posto, ha preso le sue cose e ha abbandonato la Cerimonia.

Storie. Emblematiche, alcune più di altre, del fatto che, pure quelle che consideriamo leggende metropolitane, non si discostano poi così tanto dal vivere quotidiano. Racconti che, pure se non si riescono a definire innocenti, analizzati a freddo risultano comunque buffi e strappano via un sorriso. Avventure che accadono, quando si ha a che fare con gli esseri umani e con episodi, quando si tratta di soldi, sentimenti o sesso, come ci insegnano i Maestri del brivido, scandalosi e sconcertanti ma, proprio e soprattutto per questo, sempre enormemente intriganti.

LEGGI ANCHE: Matrimonio: sogno per alcuni, cruccio di molti. L’istantanea, segno per segno…

LEGGI ANCHE: Matrimonio? Chiediamo aiuto a mamma e papà

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :