img

Cornbread: un gesto goloso per dire ‘grazie’

/
/
/

E va bene, ieri è già ieri. Ma ci sono ‘tentazioni’ a cui resistere è sciocco, tutto l’anno. Dunque, benché il Giorno del Ringraziamento sia appena trascorso, vale comunque la pena accennarvi ad una preparazione, decisamente gustosa. Croccante all’esterno, morbida al cuore e dallo spiccato sapore di mais, si tratta del pane Americano, simbolo della ricorrenza.

E, il Cornbread si presenta proprio così: consistenza umida, crosta ‘scrocchiarella’ e colore giallo, presenza immancabile del menù del Thanksgiving.

La storia  

Ma partiamo da qui… da una, cioè, tra le ricette più antiche d’Oltreoceano. Del resto, è provato il fatto che il mais fosse ampiamente coltivato, già dai nativi d’America. Un ingrediente, utilizzato, tra l’altro, per la preparazione di un particolare pane. Così, i coloni Europei insediatisi su territorio ne fecero propri i segreti, personalizzandoli con l’aggiunta di farina di grano e diffondendoli, successivamente, anche nel nord del territorio, allora al centro dei celebri conflitti di secessione. Nel 1863, nel bel mezzo di questi ultimi, fu Abramo Lincoln a proclamare la famosa Celebrazione e, da quel momento, anche il Cornbread entrò a far parte della tradizione.

LA RICETTA

Il segreto del successo è racchiuso, probabilmente, nel perfetto rapporto tra gli ingredienti. Dunque, il talento è tutto lì. Nel saperlo mantenere…

Ingredienti:

  • 125 gr di farina di mais
  • 125 gr di farina 00
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 pizzico di sale
  • 115 gr di burro liquefatto
  • 65 gr di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di miele
  • 1 uovo grande
  • 240 ml di latticello

Preparazione:

Preriscaldate il forno a 200°C. Quindi, imburrate ed infarinate una teglia quadrata, da 20 cm per lato e tenetela da parte.

Mescolate le farine, il lievito, il bicarbonato di sodio e il sale, in una ciotola. In un’altra, invece, miscelate il burro fuso e freddo con lo zucchero e il miele. Unite l’uovo e, per ultimo, il latticello.

Versate il composto nella ciotola contenente gli ingredienti secchi e lavorate bene, per un tempo ridotto. Trasferite nello stampo e fate cuocere, per 20 minuti.

Cornbread: variazioni su tema 

Trattandosi di un pane, il Cornbread si può diversificare in diverse maniere. Diffusa è l’usanza di aggiungere mirtilli, noci pecan, formaggio fresco e, ancora, bacon. Il pane di mais senza glutine si ottiene, invece, sostituendo la farina 00 con quella di riso.

Una tra le varianti più amate è quella, inoltre, che prevede l’aggiunta di Cheddar grattugiato e peperoncini Jalapeno, per un risultato… da veri estimatori. E, poi, c’è la versione Muffin. Tondi, paffuti e pratici da afferrare, per ottenerli basterà suddividere l’impasto negli appositi pirottini e ridurre la temperatura del forno da 200 a 180 gradi. Pronti, non appena inizino a sprigionare profumo.

LEGGI ANCHE: 26 novembre 2020: Thanksgiving Day

LEGGI ANCHE: Tacchino ripieno, in versione Tricolore

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :